LaFavolaBlu logo

Max manfredi genova musica italiana storia biografia discografia collaborazione concerti multimedia MaxManfredi LaFavolaBlu

MaxManfredi

 

"Max Manfredi" e’ un cantautore italiano, e nasce a Genova il 7 dicembre del 1956.

 

Alquanto precoce, Max, suona la chitarra a 7 anni ed a 13, compone le sue prime canzoni.

Nel periodo scolastico e soprattutto universitario, Max, ha inizio al suo percorso artistico, nel campo teatrale, come attore/regista, in compagnie filodrammatiche, ma anche come musicista, nel genere folk, con il gruppo “Quelli di Villa Bell’Eri”, che si trasformera’ nel gruppo genovese di Musica Antica, una formazione musicale specializzata nella musica dei “Trovatori”.

Max creera’ un gruppo, d’improvvisazione, denominato “Kind und Kegel” con concerti.

 

  • 1985 : Max partecipa come musicista emergente al Premio Tenco.
  • 1990 : Al premio citta’ di Recanati, con il brano “Via G. Byron Poeta”, vince la manifestazione dedicata alla musica d’autore. Sempre nello stesso anno pubblica il suo primo Lp “Le parole del gatto”, aggiudicandosi la targa Tenco, per la migliore opera, superando Ligabue. L’album contiene brani come “A casa a piedi – L’uomo del tango – Centrbe – I botti di San Silvestro”. Duettera’ anche con Sergio Endrigo nel 45 giri “Tango Rosso”.
  • 1994 : Max pubblica la sua seconda opera intitolata “Max” che prevede la partecipazione di Fabrizio De Andre’, che canta nel brano “La fiera della Maddalena”, musica anche utilizzata come sigla in diversi programmi tv, e nella scena finale del film “Faber”. Fra gli altro titoli di questo Lp troviamo “Strade che nonb portano a Roma – Le rime di Sampierdarena – Notti slave – La Usl non passa l’amore – La vera storia di Jan di Leyda – Natale fuoricorso”. Oltre a comporre musica, Max sara’ autore di un suo libro “libro di Limerick”. Si dilettera’ anche nel recitare sue poesie, o scritte da altri autori a lui preferiti come ad esempio, Dante, Gozzano,Pascoli, Petrarca.
  • 1997 : Durante un’intervista a Fabrizio De Andre’, Max viene definito il piu’ bravo cantautore italiano. Dalla regione Liguria riceve il premio come”capostipite” della nuova generazione dei cantautori genovesi, ed al teatro Modena, presenta un suo concerto-spettacolo intitolato “La leggenda del Santo Cantautore”. Proprio in questi anni, Max intensifica gli impegni nella musica antica, in special modo medioevale, rinascimentale e barocca, presso l’accademia Viscontea di Milano, rielaborando anche il gruppo folkloristico genovese “La Rionda”.
  • 2000 : Max presenta vari concerti anche all’estero, da Monaco a Berlino.
  • 2001 : Pubblichera’ il suo 3. Album intitolato “L’intagliatore di Santi”, dove nel suo interno contiene brani come: “Freddo(ma non conta niente) – fadl del dilettante – Caterina – Danza composta – La ballata degli otto topi – Cattedrali – Tra virtu’ e degrado”.
  • 2002 : Nel settembre partecipa alla biennale di Belem (Brasile) come rappresentante della musica italiana.Qualche mese dopo, pubblichera’ “Trita Provincia”, il suo primo libro in prosa, collaborando con il chitarrista Marco Poeta.
  • 2004 : Max pubblica il suo quarto album live “Live in Blu”, registrato al teatro Blu di Milano il 28 giugno, con la direzione artistica dello stesso Max, e di Federico Bagnasco. Il disco racchiude 3 inediti quali : “Coriandoli d’acqua – Molo dei Greci – Tabarca”.
  • 2005 : Max riceve 3 importanti premi : “Premio Lunezia – Lo Cascio – Meeting di Faenza”(Migliore solista). Sempre nello stesso anno realizza per la Tv tedesca “Bayerischer Rundfunk, un documentario sulla sua vita, con un’intervista, lungo i luoghi tipici di Genova, nella serie denominata “Bella Italia”. La trasmissione riceve molto successo e viene trasmessa in tutti i paesi di lingua tedesca.

  • 2006 : Alla galleria d’arte moderna di Genova, Max presenta “Silloge gracidante” – “Batrax”: un alettura de “Le raonocchie turchine” del poeta futurista Enrico Cavacchioli.
  • 2007 : Nella primavera, collabora come musicista ed attore, con il “Teatro della Tosse” di Genova, nel recital “Poeti vs Cantautori” con la regia di Tonino Conte. In estate si esibisce in Sardegna,nell’anfiteatro di Orosei e nella casa di Grazia Deledda a Nuoro, dove coglie l’occasione per presentare il suo inedito “Il regno delle fate”, considerato come una delle piu belle canzoni scritte in Italia, negli ultimi anni.In autunno prosegue il suo tour completo in paesi come Francia, Belgio, Svizzera, Germania.
  • 2008 : Max partecipa allo spettacolo teatrale “Viaggiatori viaggianti” di Sergio Manfredi. Nel luglio dello stesso anno poi presenta lo spettacolo “Le vie del sale”, che aprira’ la rassegna “L’Isola in collina” di Ricaldone.
  • 2009 : Il brano "Luna persa" vince la "Targa Tenco" come migliore disco dell'anno, superando fra gli altri finalisti Dente, Ivano Fossati, Vinicio Capossela e Bobo Rondelli.
  • 2010 : Nel brano del gruppo prog. genovese "Il tempio delle clessidre" Max figura come ospite recitando il testo del brano "Faldistorum".

 

 


 Naviga ora sulle

“Maree Musica”
(clicca sui loghi)