LaFavolaBlu logo

Antonella Ruggiero genova musica italiana storia biografia discografia collabora concerti multimedia AntonellaRuggiero LaFavolaBlu

AntonellaRuggiero

 

"Antonella Ruggiero" nasce a Genova il 15 novembre 1952. E’ una cantante italiana, dotata di una grande duttilita’ vocale, e nel corso degli anni, e’ diventata una delle voci piu’ importanti della storia della musica italiana.

 

Sin da piccola Antonella dimostra un' innato talento per il canto, al punto che viene invitata a cantare, in occasione di ricevimenti e feste.
Da adolescente frequenta l’istituto d’arte, si iscrive all’Accademia di belle arti, e la sua sfrenata passione per la musica, la porta ad incidere nel 1974, il suo primo singolo contenente due brani “Io Matia – La strada del perdono”. Il suo talentuoso timbro vocale fara’ si che che qualche anno piu avanti, assieme a 4 ragazzi, formera’ un gruppo denominato “Matia Bazar”.

 

Dopo 14 anni decide di lasciare la formazione per intraprendere una strada parallela ma tornerà sulle scene musicali solo nel 1996 quando esce il suo primo album come solista, Libera, frutto di uno studio approfondito e particolareggiato da nuove influenze musicali, ben accettate da pubblico e critica. Sempre nello stesso anno viene scelta per aprire i concerti italiani di Sting.

 

Stupirà di nuovo nel 2001 per l’uscita di Luna crescente-Sacrarmonia, album al quale partecipano gli Arkè Quartet, dal quale traspare un percorso nella musica sacra e classica e la porterà ad affrontare un tour in luoghi di culto e teatri sia in Italia che all’estero. L’anno successivo interpreta la Medea di Euripide nell’omonima opera-video scritta da Adriano Guarneri al Teatro della Fenice di Venezia, un esperimento di suoni, voci e scene che va al di fuori del canonico pensare riguardo un’opera lirica e melodrammatica. L’esperienza operistica la coinvolge in una nuova avventura nel 2003 con Pollici Verdi, opera cantata con tematiche dedicate alla natura. Nello stesso anno torna anche al Festival di Sanremo con Di un amore.
La sua professionalità apre ad Antonella le porte della Santa Casa del Santuario di Loreto dove si esibisce nel 2004.

 

 

In sintesi ecco le tappe della carriera artistica di Antonella:

 

  • 1974: debutta da solista con il nome d'arte "Matia" incidendo il suo primo e raro 45 giri "Io Matia".
  • 1978 – Il gruppo all’edizione del “Festival di Sanremo” vince con il brano “E dirsi ciao…
  • 1989 – Dopo anni di intensi successi, Antonella decide di lasciare il gruppo ma anche il palcoscenico. Ha bisogno di una pausa per se stessa, per la sua famiglia. Per lunghi 6 anni sparisce dalle scene, fatta eccezione per qualche rara collaborazione con altri artisti.
  • 1990- Nasce il figlio Gabriele e di li nasce il suo accostamento al fascino per il mondo orientale. Antonella viaggia molto in India, dove riesce a trovare pace, arominia, la gioia, le emozioni. Da questo profondo viaggio spirituale, Antonella nel 1997, pubblica “Registrazioni moderne”, un album che ripropone alcuni dei brani piu’ famosi del suo passato, con i “Matia Bazar”.

  • 1998 – Il successo torna trionfale perche’ Antonella arriva classificata seconda all’edizione del “Festival di Sanremo” con il brano “Amore lontanisismo”, che riceve anche il premio della critica, per il migliore arrangiamento.

  • 1999 – Assieme al marito Roberto Colombo, compone “Non ti dimentico” – se non ci fossero le nuvole – e partecipa nuovamente al “Festival di Sanremo” 

  • 2000 – inizia un’intensa carriera concertistica con i suoi recital, che spaziano dalla musica classica al jazz. Un successo inaudito nei teatri italiani. 

  • 2003 – Partecipa ancora al Festival di Sanremo con il brano “Di un amore”

  • 2005 – Altro Festival di Sanremo e si presenta con “Echi d’Infinito” ed arriva prima nella categoria donne e terza nella classifica assoluta.
    E proprio con “Echi d’Infinito”, Antonella crea un progetto musicale assieme al Coro S.Ilario di Rovereto (Tn) ed il coro Valle dei laghi di Pardegnone (Tn). Una rivisitazione dei canti popolari alpini, e brani eseguiti a sole voci. 

  • 2006 Ed in questi ultimi anni, Antonella e’ ancora in continua evoluzione. Crea concerti come “Sacrarmonia” con omaggio alle musiche di Amalia Rodriguez, “Broodway” concerto dedicato al musical, ed ancora, “Stralunato Recital” dove la cantante propone nel live, le sue piu’ significative e famose canzoni.

  • 2007: Adriano Guarnieri la chiama di nuovo per un nuovo progetto lirico, Pietra di Diaspra; il 23 novembre esce Genova, la Superba, album in cui Antonella omaggia illustri musicisti nonché suoi concittadini interpretando alcuni tra i più noti brani della loro carriera artistica

  • 2008: inizia un tour particolare in cui si cimenta in pezzi di autori latino-americani, accompagnata da un quartetto di chitarra classica; nello stesso anno esce Pomodoro genetico, album scritto in collaborazione col marito Roberto Colombo, nel quale vengono sperimentate nuove sonorità elettroniche miste a intermezzi di archi

  • 2009: è impegnata in progetti di beneficienza dedicati alla popolazione abruzzese

  • 2010: Contemporanea tango è il titolo del tour e dell’album in cui viene accompagnata dal gruppo Hyperio Ensamble.

 


Naviga ora sulle

“Maree Musica”

(clicca sui loghi)