LaFavolaBlu logo

Conversione segnale digitale audio elettrico rete 1951 informatico australiano csirac compact disc AbissiDiDigitale LaFavolaBlu

AbissiDiDigitale

" La Musica suona con...Qualita' "

 

 

Parliamo di "musica digitale" quando una qualsiasi composizione musicale viene convertita in segnale digitale.

 Cosa succede?
 

1. Il segnale audio, prelevato da un microfono, viene trasformato in un equivalente segnale elettrico.
2. Il segnale elettrico viene inviato ad un convertitore analogico-digitale, il quale a sua volta genera un flusso di dati digitali, che equivale al segnale audio originale.
3. Il segnale audio viene in seguito registrato su diversi supporti (nastro magnetico, hard-disk, disco ottico).
 

Risale al 1951 la primissima produzione di musica digitale per mezzo del sistema informatico australiano CSIRAC e per diversi anni tale produzione rimane ad appannaggio dei laboratori di elettronica, a causa dell’elevato costo delle strutture.
 

Negli anni ’80, l’evoluzione di questa branca della musica permette di poter sfruttare sistemi digitali più economici per permettere sia la gestione che l’elaborazione della musica in digitale, soprattutto nell’epoca dei compact - disc, i quali dagli anni ’90 in poi sostituiscono in modo graduale le registrazioni su supporto analogico.
 

Con l’era di internet, la musica digitale viaggia in rete, con la conseguente minor produzione di CD, soprattutto di singoli; con l’evoluzione della tecnologia in campo musicale, vari artisti attualmente hanno deciso di mettere in atto un nuovo modo di produrre la propria musica tramite la condivisione in web delle loro creazioni musicali, slegandole dalla lavorazione degli album con l’idea di non dover più sottostare passivamente a vincoli, tempistiche e burocrazie delle case discografiche.