LaFavolaBlu logo

Joe Sentieri genova musica italiana storia biografia discografia collaborazione multimedia JoeSentieri LaFavolaBlu

JoeSentieri

 

 "Joe Sentieri" al secolo Rino Luigi Sentieri, nasce a Genova il 3 marzo del 1925.
 

Le sue prime esibizioni sono sulle navi da viaggio verso il continente americano e rimane poi per diverso tempo in Sudamerica lavorando sempre come cantante. In seguito ritorna in Italia e continua la sua carriera artistica, sia come cantante, partecipando a diverse competizioni canore, che come interprete di musicarelli, caroselli e due film di Damiano Damiani, La moglie più bella (1970) e Io ho paura (1977).

 

È da ricordare che nel 1961 pubblica il brano Uno dei tanti, scritto per lui da Mogol e Carlo Donida Labati, che tradotto in inglese come I (who have nothing), ha un’enorme successo sia in quel periodo che all’attuale, interpretata tra l’altro da Ben King, Tom Jones e Joe Cocker.

Eclissatosi come cantante si propone al pubblico come pittore, una sua passione giovanile coltivata in parallelo con la musica, riscuotendo anche un buon successo di critiche. Negli anni ’80 si trasferisce a Pescara fino alla sua morte, avvenuta il 27 marzo del 2007 per problemi cardiaci.
 

In sintesi la carriera artistica di Joe Sentieri:
 

  • Anni ’50: il debutto ufficiale nel mondo della musica è nel 1956 come cantante per l’orchestra di Corrado Bezzi e nel 1959 partecipa sia al Festival del Musichiere che a Canzonissima con due brani di Domenico Modugno, rispettivamente Milioni di scintille e Piove.

  • Anni ’60: partecipa diverse volte al Festival di Sanremo con È mezzanotte (con Sergio Bruni, terzo posto nella classifica finale) e Quando vien la sera (con Wilma De Angelis) nel 1960, Lei e Libellule nel 1961, Tobia e Cipria di sole nel 1962 e con Quando ci si vuol bene come noi nel 1963; nel 1960 incide Welcome to Rome, la sigla per i Giochi Olimpici di Roma.

  


Naviga ora sulle

“Maree Musica

(clicca sul logo)