LaFavolaBlu logo

Piero Parodi genova musica italiana storia biografia discografia collaborazione multimedia PieroParodi LaFavolaBlu

PieroParodi

 

"Piero Parodi" nasce a Genova il 29 giugno del 1935.
 

Gli esordi lo vedono fare gavetta musicale accompagnando le serate sulle navi da crociera. In seguito inizia la sua carriera da solista partecipando a diversi programmi sia televisivi che radiofonici che in manifestazioni musicali e teatrali.
 

È uno tra i maggiori esponenti della nuova canzone genovese e della musica folk in dialetto genovese, tanto che la sua volontà di rivalutazione del patrimonio tradizionale della sua città gli vale diversi riconoscimenti ed anche la nomina a Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana da parte del Presidente Pertini nel 1984. Sono noti del suo repertorio A seissento e A canzòn da Maddaenn-a, che propongono tematiche abbastanza forti in puro dialetto genovese.

 

Inoltre, insieme a Paolo Villaggio e Fabrizio De Andrè, è uno dei fautori del restyling del modo di fare spettacolo a Genova nel periodo che va dagli anni ’60 agli anni ’70. Attualmente è impegnato in concerti dal vivo nel territorio ligure e inoltre continua a collaborare con diversi artisti sia noti che emergenti.

Ecco in sintesi  le principali tappe della carriera artistica di Piero Parodi:
 

  • 1968 /1969 - Piero partecipa come rappresentante della Liguria al festival internazionale della canzone folk, trasmesso sulla tv nazionale.
  • 1969 Vincera' il Festival della canzone genovese con il brano Profummo de Zena (Profumo di Genova), e nel contempo recita nelle commedie musicali T'ae presente o Carrossezzo? (Hai presente il "Carrossezzo"? - nota: traducibile con sfilata dei carri di carnevale) e Figgieu Baixinn-a (Ragazzi, pioviggina), con la Compagnia Genovese Universitaria intitolata ad un grande attore genovese. Nello stesso anno collaborera' assieme a Fabrizio De André e Gian Piero Reverberi, autori delle musiche di alcuni brani degli spettacoli teatrali "Ballata triste" (su musiche e testi dello stesso De André e di Vito Elio Petrucci), e A Famiggia di Lippe (ancora di De André per la parte musicale, con testi di Piero Campodonico).
  • 1970 Parodi fu scelto da Marcello Marchesi per la nuova compagnia dei giovani della Rai. Nello show televisivo Ti Piace la mia faccia? Piero canta oltre alla sigla iniziale, l' indiavolato scioglilingua dal titolo, appunto, "Tiribi Taraba"
  • 1972 Piero vince il Calladium d'Oro per il cabaret, tenendo a battesimo in quella circostanza un attore comico destinato al successo: "Beppe Grillo".
  • 1973 Partecipa in televisione assieme a Sandra Mondaini in "Ah l'amore!" e nel recital-farsa in lingua ligure "La cena della leva".
  • 1974 Nuovamente in televisione con la trasmissione televisiva Rai "Adesso musica!", condotta da Vanna Brosio e Nino Fuscagni, e con il conseguimento di nuovi riconoscimenti, fra cui il Premio "Genoa-Folk" quale rappresentante del folklore ligure nel mondo. Nello stesso anno incide il brano "A Maenn-a", La Marina, storico quartiere di Genova, dove parla della trasformazione in atto della citta' di Genova. Il brano nasce dalla collaborazione con Vittorio De Scalzi all'epoca leader del gruppo dei "New Trolls".
  • 1980 Piero partecipera' nuovamente in televisione durante gli speciali dedicati a "Euroflora e Salone Nautico" trasmessi rispettivamente su Rai3.
     

Successivamente Piero si dedichera' ad una lunga serie di spettacoli dal vivo in teatri e piazze di tutta la Liguria, curando la produzione di nuovi artisti e nuove collaborazioni a gruppi emergenti. Uno fra questi: "Buio Pesto".

 


Naviga ora sulle

“Maree Musica”

(clicca sui loghi)