LaFavolaBlu logo

Madrigalisti genova musica italiana storia biografia discografia collabora concerti multimedia MadrigalistiGenova LaFavolaBlu

MadrigalistiGenova

 

I "Madrigalisti di Genova" sono un gruppo vocale e strumentale, formatosi nell’ambito dell’Universita’ di Genova nell’anno 1958, e specializzati nella musica del repertorio mediavale e rinascimentale.

 

L’ensenble nasce ad opera di un compositore,direttore d’orchestra,ed esperto di musica antica: M° Leopoldo Gamberini, il quale propose di radunare attorno a se’ un gruppo di studenti appassionati di “Polifonia vocale”. Il Maestro e’ a tutt’oggi il direttore del gruppo.

Dopo essersi dedicati nei primi anni allo studio degli antichi spartiti delle rare edizioni, i “Madrigalisti” perfezioneranno la tecnica vocale propria della polifonia Italiana e fiamminga, ricercando le teorie della musica antica greca ed ebraica. Ed e’ proprio da questi due generi musicali che l’ensemble ne diverra’ il primo esecutore Italiano nell’epoca moderna.

I “Madrigalisti” nell’ambito della loro attivita’, continueranno a svolgere anche mansioni didattiche e divulgative nell’ambito della scuola.

 

Sono formati tecnicamente da:

  • Organico Vocale: coro a voci miste e solisti
  • Organico Strumentale: flauto dolce, cromomo, dulcimer, arpa celtica, viole da gamba, liuto, ribeca, percussioni
  • Repertorio : musica dall’Antica Grecia al XX secolo, e prevalentemente dal XIII al XVII secolo.
  • Attivita’: dal 1958 al 2007


Eccone le tappe maggiormente rappresentative dell’attivita’ dei “Madrigalisti di Genova” :

 

  • 1970: il gruppo vince il primo posto e la medaglia d’oro al festival di Neerpelt in Belgio
  • 1971: L’ensemble viene scelto a Stoccarda per accompagnare il violino Guarneri del Gesu’, appartenuto a Niccolò Paganini, ed esposto nella citta’ tedesca, In quella manifestazione davanti a ben oltre duemila persone, il complesso genovese riceve un’inattesa ovazione finale.
  • 1972>1976: l’esibizione in concerti in Francia a Salisburgo e l’invito al Festival internazionale di Maggio a Wiesbaden in Germania, manifestazione di alto prestigio
  • 1980>1983: Continuano i concerti in Germania e la registrazione per la Radio Tedesca del “Festino del giovedi’grasso avanti cena” di Adriano Banchieri, un’opera portata in scena ed incisa con la straordinaria partecipazione di Camillo Milli,replicate poi in costume durante le serate successive ed inaugurali al Palio di Feltre.
  • 1983 il complesso presenzia al concerto ad Imperia per la RAI con trasmissione integrale.
    Va ricordato che il gruppo, fino alla fine degli anni ’80, continuera’ oltre all’attiivta’ concertistica, alla fase dello studio, ed all’incisione discografica. A Genova partecipera’ a due concerti per l’”UNICEF” nel secondo dei quali, verra eseguita la “Messa Papae Marcelli” di Palestina nella forma integrale.
  • 1992: Nell’ambito delle celebrazioni Colombiadi del 1992. il gruppo partecipa alla restituzione teatro “Carlo Felice” alla citta’, con un concerto gremito di spettatori.
  • 2002: Il complesso partecipa alla 10.ma edizione del “TIM – Torneo internazionale della musica” con la presenza di ben 3500 concorrenti provenienti da 54 paesi del mondo. I “Madrigalisti di Genova” si classificheranno al 1. posto, accedendo di diritto alla finale ad Aix-en-Provence, dove arriveranno al loro 2. posto.

 

Il repertorio corale dei "Madrigalisti", e’ articolato su brani polifonici sacri e profani (sempre eseguiti a memoria, senza spartito, anche delle composizioni più complesse) comprende opere di noti compositori, (Janequin, Marenzio, Della Croce, Palestrina, Monteverdi, Arcadelt, J.S. Bach, Mozart, Schubert, Bruckner ed altri ancora). Tra gli autori anonimi vi è da citare lo studio interpretativo e l'incisione nel 1988 dei Carmina Burana..
 

La sezione strumentale esegue brani dal medioevo al rinascimento, in alcuni casi con la collaborazione di alcuni solisti vocali. Il repertorio parte dall'Ars Antiqua e dalla musica strumentale dell'epoca dei menestrelli, e comprende fra l'altro polifonia fiamminga, villancicos spagnoli, danze rinascimentali, per arrivare alle suite strumentali del primo Seicento.

 

 

La discografia racchiude oltre venticinque incisioni discografiche per Angelicum a Ars Nova:
 

  1. L'arte del madrigale (canzoni di corte e canzoni popolari).
  2. L'arte del madrigale (lirica d'amore).
  3. Missa Papae Marcelli (di da Palestrina).
  4. Carmina Burana (sulla traccia dei manoscritti medioevali del convento di Benediktbeuern di canti di poesia burlesca).
  5. Battaglie e Banchetti Musicali vol I,II,III,IV (brani strumentali rinascimentali, alcuni con voci soliste).
  6. Il Festino nella sera del Giovedì Grasso avanti cena (commedia harmonica musicata nel 1608 dal compositore bolognese Adriano Banchieri (1568-1634).
  7. I Trovatori (raccolta di canti dei menestrelli attivi nelle corti e nei castelli d'Europa).
  8. Musica dell'epoca di Colombo (raccolta di madrigali e canzoni musicati all'epoca diCristoforo Colombo da compositori spagnoli e italiani, fra cui un brano basato su versi di Petrarca).

 


Naviga ora sulle

 “Maree Musica”

(clicca sui loghi)