LaFavolaBlu logo

Mietta musica italiana storia biografia discografia collaborazioni concerti informazioni multimedia Mietta LaFavolaBlu

Mietta

 

"Mietta" al secolo Daniela Miglietta, nasce a Taranto il 12 novembre del 1969. Muove i primi passi nella musica formando una cover band con altre due sue amiche, le Ciak.

 

Col nome d’arte di Mietta si presenta per la prima volta al Festival di Sanremo del 1988 con Sogno. Partecipa anche l’anno successivo nella categoria Nuovi con Canzoni, vincendo e nel 1990 affianca Amedeo Minghi con Vattene amore, classificandosi al terzo posto finale. In seguito esce il suo primo album, Canzoni, che viene pubblicato sia in Italia che in Europa, riscontrando molto successo.

 

In seguito presta la sua voce in alcuni brani di Riccardo Cocciante e nel doppiaggio del personaggio di Esmeralda nel cartone animato Disney Il gobbo di Notre Dame; inoltre viene scelta per recitare in alcune fiction di successo come La Piovra 8.

Da pochi mesi è diventata madre del piccolo Francesco Ian.

 In sintesi la carriera artistica di Mietta:

 

  • 1987: vince il suo primo concorso canoro presso la Fonit Cetra che le fa firmare il suo primo contratto discografico.
  • 1988: partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo come Mietta col brano Sogno scritto da Claudio Mattone.
  • 1989: vince la categoria Nuovi del Festival di Sanremo con il brano Canzoni, scritto per lei da Amedeo Minghi.
  • Anni ’90: inizia il decennio piazzandosi al terzo posto del Festival di Sanremo con Vattene amore duettando con Amedeo Minghi e in seguito esce il suo primo album Canzoni; partecipa ancora diverse volte al festival sanremese ed escono diversi album in cui lo stile evolve verso sonorità soul, jazz, funky ed hip-hop, come in Daniela è felice del 1995.
  • 2000 : anche in questo decennio si vede la cantante tarantina presentarsi al Festival di Sanremo e pubblicare diversi album in collaborazione con i fratelli Mango (Per esempio…per amore, 2006); continua inoltre a recitare in diversi film.

 

 


 

Naviga ore sulle

 “Maree Musica”

(clicca sui loghi)