LaFavolaBlu logo

Enrico Ruggeri musica italiana storia biografia discografia collaborazioni concerti info multimedia EnricoRuggeri LaFavolaBlu

EnricoRuggeri

 

"Enrico Ruggeri" nasce a Milano il 5 giugno del 1957. Gli esordi sono di matrice rock, con la fondazione di diversi gruppi fino ai definitivi Decibel, con i quali incide il primo album, Decibel (1978), che non ebbe successo.

 

All’inizio degli anni ’80 decide di intraprendere la carriera da solista avvalendosi della collaborazione (ancora attiva) di Luigi Schiavone e solo dopo qualche anno si fa conoscere meglio con la pubblicazione di Polvere e dell’incisione, da parte di Loredana Bertè, de Il mare d’inverno, consacrandolo come autore di testi di eccellenza, testimoniato anche dai brani scritti per Fiorella Mannoia (I dubbi dell’amore e Quello che le donne non dicono, premio della critica al Festival di Sanremo 1987), Anna Oxa e Fiordaliso. Nel 1987 vince il festival sanremese insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzi con Si può dare di più.

Il ritorno a sonorità rock si ha intorno agli anni ’90 con Ti avrò e Punk (prima di te) e soprattutto con Il Falco e il Gabbiano, sintesi del suo dualismo musicale, ovvero la vena rock con la quale ha esordito e la canzone d’autore intimista. In seguito il suo stile verte verso il progressive, come in Fango e stelle, album non molto fortunato. È dello stesso periodo l’inizio della collaborazione con Andrea Mirò (la sua attuale compagna) sia nei testi che prestandone la voce, fino a dirigere l’orchestra nell’edizione del Festival di Sanremo del 2002 quando presenta Primavera a Sarajevo.

Il cantautore milanese è anche impegnato con l’attività letteraria, scrivendo racconti e poesie, e negli ultimi anni come conduttore televisivo.

 In sintesi la carriera artistica di Enrico Ruggeri:

 

  • 1972: ha 15 anni quando mette su la sua prima band rock, i Marmellata Friends, che nel tempo con la fusione di altri elementi arriva al 1978 quando si presenta per la prima volta al pubblico con i Decibel.
  • Anni ’80: decide di continuare la carriera musicale da solo e qui incontra Luigi schiavone, col quale fino ad oggi collabora nella stesura dei testi e delle musiche delle sue produzioni discografiche; i generi musicali delle sue canzoni spaziano dal pop al rock e la sua attività è incentrata sia sulla sua produzione che per altri artisti, soprattutto Fiorella Mannoia, Loredana Bertè e Fiordaliso.
  • Anni ’90: da ricordare soprattutto il successo di album come Il Falco e Il Gabbiano (1990), che gli vale il doppio disco di platino, e di Peter Pan (1991) che invece gliene fa vincere quattro; nel 1993 vince di nuovo il Festival di Sanremo con Mistero.
  • 2000 : in questo periodo pubblica produzioni musicali di alto livello intellettuale per i temi trattati nei testi, come in L’uomo che vola (2001), Gli occhi del musicista (2003), Amore e guerra (2004), Cuore, muscoli e cervello (2005).

 

 


Naviga ora sulle

 “Maree Musica”

(clicca sui loghi)