LaFavolaBlu logo

Zucchero musica italiana storia biografia discografia collaborazioni concerti info multimedia Zucchero LaFavolaBlu

Zucchero

 

"Zucchero", nome d'arte di Adelmo Fornaciari nasce a Roncocesi il 25 settembre 1955 ed è un cantante, cantautore e musicista italiano.
 

Il nome d'arte, Zucchero, deriva dal soprannome datogli dalla sua maestra delle elementari che lo riteneva "dolce come lo zucchero".
 

Fino ad oggi ha venduto oltre 50 milioni di album in tutto il mondo, diventando così uno dei più importanti cantanti italiani nel mondo.
 

  • 1968 – la famiglia Fornaciari si trasferisce a Forte dei Marmi. Adelmo, dopo essersi diplomato come perito elettronico, si iscrive alla facoltà di Veterinaria che abbandona per seguire la sua vera passione: la musica.
  • 1970/1978 – suona con alcuni gruppi: "I Duca", il trio "Amici del mare","Le nuove luci", "I Decals" e "Sugar & Candies".
  • 1979 – scrive la musica della canzone Il gallo, per Rinaldo Del Monte e Tutto di te per Fred Bongusto.
  • 1980 – forma una nuova band chiamata Taxi e si classifica primo al “Festival di Castrocaro”. Realizza il brano di grande successo Te ne vai con Michele Pecora.
  • 1982 – partecipa al Festival di Sanremo nella categoria dei giovani, con la canzone Una notte che vola via, con la quale giunge in finale.
  • 1983 – ritorna a Sanremo col brano Nuvola, anch'esso ammesso alla fase finale.
    1984 – decide di partire per la California e a San Francisco suona nel locale di un amico.
  • 1985 – il suo stile cambia, orientandosi verso sonorità più internazionali. Incide un album con la Randy Jackson Band e il singolo Donne partecipa a Sanremo: viene classificato penultimo, ma sarà un grandissimo successo.
  • 1986 – partecipa nuovamente al Festival di Sanremo col brano Canzone triste, piazzatosi alla penultima posizione. Pubblica l'album Rispetto, con atmosfere e sonorità rhythm and blues. Collabora poi con Gino Paoli per il brano Come il sole all'improvviso.
  • 1987 – pubblica l’album Blue's di cui vengono vendute1.300.000 di copie in Italia. I brani più noti sono: Con le mani (testo di Paoli), Senza una donna, Hey Man e Solo una sana e consapevole libidine salva il giovane dallo stress e dall'azione cattolica. Si esibisce anche in tre concerti con Joe Cocker.
  • 1988 – suona alla "Fiera internazionale del disco" di Cannes che lo lancia nel mercato estero ed inizia il suo primo tour europeo. Incide Snack Bar Budapest Original Movie Track, la colonna sonora del film "Snack bar Budapest" di Tinto Brass.
  • 1989 – esce l’album Oro, incenso e birra che diventa l'album più venduto della storia italiana: oltre 1.700.000 copie. Tra i brani vi sono Diavolo in me, Overdose d'amore e Diamante (testo di Francesco De Gregori). Lo stesso anno si esibisce in 2 concerti a Viareggio con Joe Cocker e Miles Davis e nel concerto all'arena di Verona con Ray Charles.
    Da allora Zucchero intraprenderà collaborazioni con artisti di calibro internazionale, tra i quali Paul Young, Joe Cocker, Luciano Pavarotti, Fernando Fher Olvera, Eric Clapton, Stevie Ray Vaughan.
  • 1990 – nuovo tour: le prime dodici date si tengono a Londra alla Royal Albert Hall, per continuare in tutta Europa, come supporto ad Eric Claptonhttp://it.wikipedia.org/wiki/Zucchero_(cantante) - cite_note-ray-3. Esce in Europa, in Sud America, in Giappone, negli Stati Uniti, in Asia, in Australia e in Sud Africa l'album Zucchero Sings His Hits in English dove l'artista canta i suoi successi in inglese. Lo stesso anno si esibisce in un concerto al Cremlino di Mosca: è il primo artista occidentale a cantarvi dopo la caduta del muro di Berlino.
    1991 – esce il singolo Senza una donna (Without a woman) cantato con Paul Young. Il disco raggiunge il primo posto in quasi tutti i paesi europei, il secondo in Inghilterra e il quarto posto negli Stati Uniti. Lo stesso anno partecipa con Sting al "Gran premio internazionale della televisione".
  • 1992 – si esibisce al Freddie Mercury Tribute Concert. Da quel momento inizia la collaborazione musicale e l'amicizia col chitarrista Brian May e il batterista Roger Taylor. Lo stesso anno incide Miserere con Pavarotti, brano che dà il titolo all'intero album, che esce in tutto il mondo. 
  • 1993 – al “The 1993 world music awards" di Montecarlo viene premiato come il cantante italiano che ha venduto più dischi nel mondo in quell'anno.
  • 1994 – partecipa al concerto di Woodstock '94. Lancia Andrea Bocelli: esce infatti il suo primo disco intitolato Il mare calmo della sera, di cui Zucchero è autore di vari brani.
  • 1995 – esce in tutto il mondo l'album Spirito DiVino che, trainato dai singoli X colpa di chi?, Così celeste, e Il volo, vende più di 3.000.000 di copie, riceve il disco di diamante e vince il premio come miglior album dell'anno al "Festivalbar". Lo stesso anno si esibisce alla "House of Blues" per il compleanno di John Belushi accompagnato dalla Blues Brothers Band.
  • 1996 – esce The Best of Zucchero Sugar Fornaciari's Greatest Hits che ottiene 11 dischi di platino in Italia e parte per un tour che lo porta nelle maggiori città europee. A Montecarlo al viene premiato come il cantante italiano che ha venduto più dischi nel mondo in quell'anno. È il primo artista italiano che appare sulla "The faber companion to 20th century popular music", la più autorevole enciclopedia della musica moderna. Viene inoltre premiato alla “IFPI Platinum Europe Awards" in Belgio.
  • 1997 – canta What are we waiting for con Alannah Miles per la colonna sonora del film Il mistero del principe Valiant. Alla "Mostra del cinema di Venezia" si esibisce con Gerard Depardieu cantando Un piccolo aiuto che in Francia viene pubblicato come singolo per beneficenza.
  • 1998 – canta Va, pensiero a New York per l’"Annual Grammies Award" e viene invitato da Roman Polanski al "Cinemusic International Festival", affiancato da Vangelis e da una grande orchestra. Esce l’album Bluesugar che avrà grande successo.
  • 1999 – canta nel cartone animato La banda del rock, i musicanti di Brema con B.B. King, Oleta Adams e James Ingram. Partecipa al "Net-aid", un concerto di beneficenza che si svolge a Londra, Ginevra e nel New Jersey.

 

  • 2001 – scrive per Giorgia Di sole e d'azzurro ed insieme ad Elisa, Luce (tramonti a nord est): le due canzoni si classificheranno rispettivamente seconda e prima al "Festival di Sanremo". Esce l'album "Shake" che vanta la collaborazione con John Lee Hooker. Collabora con il gruppo messicano Maná coi quali canta Baila Morena e Eres mi religión. Partecipa inoltre come super-ospite al "Fifa football world player gala" a Zurigo, famosa rassegna dove viene consegnato il pallone d'oro.
  • 2002 – Canta la colonna sonora di Spirit - Cavallo selvaggio il nuovo cartoon della DreamWorks.
  • 2003 - è in Svizzera, per tre serate durante le quali i migliori pattinatori del mondo si esibiscono nel suo concerto.
  • 2004 – esce l'album Zu & Co. dove il cantautore duetta con alcuni grandi della musica,che raggiunge le 200.000 copie vendute e vince il Festivalbar.
  • 2005 – partecipa al Live 8 sia a Roma che a Parigi. Il chitarrista dei Queen Brian May, chiede a Zucchero di diventare la nuova voce, ma l’artista lusingato e onorato dell'invito, decide di rifiutare la proposta. Lo stesso anno viene insignito dell'onorificenza di Commendatore dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
  • 2006 – esce l’album Fly con uno stile più pop, contenente molte ballate, e collaborazioni d'autore con artisti come Ivano Fossati e Jovanotti. In Francia il film Les Bronzés 3 porta al vertice della classifica francese Baila Morena, brano principale della colonna sonora.
  • 2007 – esce in tutto il mondo il singolo Wonderful Life, contenuto nel suo greatest hits All the Best, pubblicato lo stesso anno. Viene premiato con il Telegatto di platino per la diffusione della musica italiana all'estero e partecipa al concerto per i 50 anni dell'Unità Europea a Bruxelles. All'Arena di Verona canta per tre serate consecutive (primo artista che per tre sere di seguito fa il tutto esaurito all'Arena).
  • 2008 – tiene un concerto allo Stadio San Siro di Milano in diretta televisiva nazionale. Esce in tutto il mondo Live in Italy, raccolta dei suoi ultimi successi live.
  • 2009 – partecipa alla registrazione del singolo Domani 21/04.09, iniziativa a favore della ricostruzione dell'Aquila . Il 4 giugno Zucchero è l'unico artista italiano sul palco del Mandela Day a New York.
  • 2010 – riceve a Novellara il premio "XVIII Tributo ad Augusto" nell'ambito dell'annuale NomadIncontro. Partecipa al nuovo lavoro dei Nomadi dove duetta con Danilo Sacco nella reinterpretazione di "Hey Man". Pubblica poi l’album Chocabeck che debutta alla posizione #1 della classifica ufficialeFIMI.
  • 2011 - partecipa al programma televisivo musicale Due con la figlia Irene e inizia il Chocabeck Tour.
  • 2012 Partecipa al concerto benefico Italia Loves Emilia (dove ha cantato Un soffio caldo, Baila, Chocabeck, Madre dolcissima e Non è tempo per noi in duetto con Luciano Ligabue), il 20 novembre 2012 viene pubblicato il nuovo album in contemporanea mondiale. L'album è definito da Zucchero come "il sogno che inseguiva da parecchi anni" e che finalmente è riuscito a realizzato, ovvero registrare un album all'Havana (Cuba), che si chiamerà La Sesìon Cubana, che conterrà delle nuove versioni riarrangiate di 7 suoi brani e altre 6 tracce tra cover e brani inediti. Sono previste tante collaborazioni.
     

Naviga ora sulle

 “Maree Musica”

(clicca sui loghi)