LaFavolaBlu logo

Abba musica internazionale storia biografia discografia collaborazioni concerti info multimedia Abba LaFavolaBlu

Abba

 

Gli "Abba" sono un gruppo musicale pop svedese ed i rappresentanti musicali più famosi della Scandinavia. Il nome del gruppo deriva dalle iniziali dei nomi dei membri: Björn Ulvaeus, Benny Andersson, Agnetha Fältskog e Anni-Frid Lyngstad (meglio conosciuta come "Frida").

Hanno venduto oltre 375 milioni di dischi in tutto il mondo e vendono attualmente due o tre milioni di copie all'anno

 

  1. Benny Andersson era il tastierista degli Hep Stars, un gruppo rock/pop svedese molto popolare nel suo paese durante gli anni sessanta.
  2. Björn Ulvaeus aveva fondato una band skiffle, gli Hootenanny Singers, dalle sonorità più commerciali, rispetto a quelle degli Hep Stars.
  3. Agnetha Fältskog era già famosa e popolare sia in Svezia che in Germania dove era arrivata alle vette delle classifiche con canzoni pop e cover di hits ed era nota anche per aver interpretato Maria Maddalena nel musical Jesus Christ Superstar e per i suoi concerti folk-rock per i “figli dei fiori”. Durante uno di questi concerti, conosce e si innamora di Björn.
  4. Anni-Frid Lyngstad nel 1967 aveva partecipato e vinto un concorso per giovani talenti ma la sua prima uscita televisiva non ebbe molto successo e la sua carriera non decollò subito.

 

Ecco le tappe salienti del gruppo piu famoso nel mondo intero:

 

  • 1966 – Benny e Björn si incontrano per la prima volta e intraprendono subito una stretta collaborazione musicale.
  • 1969 – Anni-Frid e Benny si incontrano in uno Swedish folkparks dove si innamorano; Benny la invita a cantare le parti vocali di supporto insieme ad Agnetha, nell'album Lycka.
  • Nei primi anni ‘70, i futuri componenti del gruppo continuano separatamente le loro carriere musicali. Tuttavia Stig Anderson, manager degli Hep Stars e proprietario di uno studio di registrazione e di un'etichetta discografica – la Polar Music – intuisce il grandissimo potenziale del lavoro in coppia di Benny e Björn, e li incoraggia a comporre un disco; questo conteneva le canzoni Hej Gammle man (Ciao vecchio uomo) e Lycka (Felicità) (1970) dove Agnetha e Frida, che erano già loro compagne nella vita, cantavano come coro. Con un ruolo secondario per le due donne, gli ABBA di fatto non erano ancora nati artisticamente.
    1971 – Björn e Agnetha si sposano riscuotendo grande successo tra i media.
  • 1972 – registrano il singolo People need love, brano molto importante sia per l'uso dell’inglese, sia perché, pur non comparendo ancora il marchio ABBA, sulla copertina sono riportati tutti e quattro i loro nomi: Björn & Benny - Agnetha & Anni-Frid.
  • 1973 – il gruppo si propone per l'Eurofestival con la canzone Ring Ring. Stig, con le sue ambizioni di successo internazionale, fa curare una traduzione in inglese ma il gruppo arriva terzo. Pubblicano il loro primo album, intitolato proprio "Ring Ring” anche in madre lingua ("Bara du slog en signal"), che raggiunge il top delle classifiche di molte nazioni europee, ma non soddisfa le mire di Stig.
  • 1974 – vincono l’Eurofestival con la canzone Waterloo esordendo col nome ABBA; il singolo arriva in cima alle classifiche di 9 paesi, tra cui il Regno Unito, ed anche, nella Top 10 di nazioni extra-europee come gli Stati Uniti, l'Australia, la Nuova Zelanda ed il Canada.
  • 1975 – dopo il singolo So Long, di scarso successo, I Do, I Do, I Do, I Do, I Do, raggiunge la numero uno in Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa e la Top 10 in Germania; segue poi SOS che ha un grande successo anche in Italia. Con il terzo ed omonimo album ABBA, e i relativi singoli, il gruppo si afferma definitivamente ed il singolo di Mamma Mia ha un successo mondiale (soprattutto in Australia).
  • 1976 – esce la prima raccolta intitolata Greatest Hits, che ottiene il disco di platino negli Stati Uniti; con l’inedita Fernando, il gruppo decreta il suo boom in Australia e in Nuova Zelanda: Fernando detiene il record australiano di 14 settimane consecutive al primo posto e l’album-raccolta quello di essere l’album più venduto in Australia; in Nuova Zelanda viene premiato con 24 dischi di platino.
    Lo stesso anno registrano l’album Arrival che vede una pulizia negli arrangiamenti e nella registrazione e che inaugura un livello musicale superiore; di questo album sono: Money, Money, Money, Knowing Me, Knowing You e Dancing Queen, che viene presentata al Teatro dell'Opera di Stoccolma alla presenza del re di Svezia. Dancing Queen raggiunge la prima posizione in 14 paesi: gli ABBA diventano molto popolari nel Regno Unito, più di quanto fossero già in Australia e nel Nord-Europa. Il nuovo "ABBA sound" o "ABBA style" era diventato sinonimo del pop europeo.
  • 1977 – gli ABBA partono per un tour europeo e australiano; in Europa hanno molto successo (solo a Londra furono richiesti 3,5 milioni di biglietti) e in Australia si assiste ad una vera e propria isteria di massa tanto che fu coniato il termine "ABBAmania". Il regista Lasse Hallström fece un film-documentario sul tour australiano, chiamato ABBA spettacolo, uscito in concomitanza col loro nuovo disco ABBA: The Album, che inizia a distaccarsi dall’europop, sperimentando generi diversi. I brani The Name of the Game e Take a Chance on Me arrivano in cima alle classifiche internazionali.
  • 1978 – convertono un teatro inutilizzato in uno studio di registrazione modernissimo a Stoccolma. Compiono un'intensa campagna promozionale negli Stati Uniti e cantano allo show di Olivia Newton-John. Il singolo Summer Night City è ai primi posti delle charts e preannuncia lo stile che gli ABBA avrebbero adottato nel loro prossimo album.
  • 1979 – Björn ed Agnetha annunciano il loro divorzio. Lo stesso anno esce l’album Voulez-Vous (ispirato alla musica dei Bee Gees ed influenzato dalla Disco music) e la loro seconda raccolta, Greatest Hits Vol. 2, che conteneva il singolo Gimme! Gimme! Gimme! (A Man After Midnight) (ripresa nel 2005 da Madonna nel singolo Hung Up). La canzone è il loro più grande successo commerciale e la loro più grande hit in stile Disco.
    A settembre, iniziano un tour che tocca prima il Nord America facendo il “tutto esaurito”, poi l’Europa e infine il Giappone dove vengono acclamati da migliaia di fans.

  • 1980 – esce l’album Super Trouper, caratterizzato da testi sempre più personali e dall'uso del sintetizzatore, che lo avvicina allo Synth pop. Di questo album fanno parte: The Winner Takes It All, Super Trouper e Lay All Your Love on Me che furono 3 grandi successi. Nello stesso anno esce anche un greatest hits con canzoni in spagnolo intitolato Gracias Por La Música. La raccolta venne fatta uscire nei paesi di madrelingua spagnola, in Giappone ed in Australia e diventa un successo soprattutto in America latina.
  • 1981 – le priorità dei componenti del gruppo cambiano: Frida e Agnetha volevano occuparsi della loro carriera da soliste, Benny e Björn volevano realizzare un musical. Benny e Anni-Frid annunciano il loro divorzio e Bjorn si risposa. Questi avvenimenti e il senso di disagio provato, si riflettono inevitabilmente sulla musica e sui testi.
    Esce The Visitors, un album che vede testi più complessi ed impegnati e un sound più cupo e malinconico.
  • 1982 – l’insuccesso della canzone The Day Before You Came, scoraggia il gruppo. Opus 10, che doveva celebrare il traguardo dei primi dieci album, non venne mai alla luce. La doppia raccolta The Singles: the First Ten Years, per i loro dieci anni di carriera, rappresentava l'ultimo saluto della band. L'11 dicembre avviene l’ultima esibizione pubblica del gruppo e questa è considerata la data del loro scioglimento (nessuna rottura è mai stata ufficialmente annunciata).
  • 1986- Björn e Benny continuarono a lavorare insieme scrivendo il musical Chess, in collaborazione con il paroliere Tim Rice. La prima rappresentazione di Chess si tenne a Londra nel 1986, con ben tre anni di repliche. Da questo musical venne estratto il singolo One night in Bangkok, che divenne un successo europeo nel 1985. Il loro secondo lavoro fu Kristina fran Duvemala, scritto insieme a Lars Rudolfsson e basato su un racconto dello scrittore svedese Vilhelm Moberg. Mamma Mia! è il loro terzo musical che, grazie alla sceneggiatrice Catherine Johnson, riutilizzò tutti i successi degli ABBA; esso ottenne successo a Londra alla fine degli anni ’90 e in tutta Europa ancora ai nostri giorni.
    Frida, dopo lo scioglimento del gruppo, pubblicò gli album Something's Going On (1982), Shine (1984) e Djupa andetag (1996) ma non ottenne il successo internazionale avuto in precedenza.
  • 1987 - Agnetha pubblicò l’album Wrap Your Arms Around Me che, trainato dal singolo The Heat Is On, scalò le classifiche europee e l'album Eyes of a Woman, che ebbe meno successo del precedente. Il suo terzo album I Stand Alone (1987) arrivò alla n.1 in Svezia rimanendovi per otto settimane. Lo stesso anno decise di ritirarsi dalla vita pubblica interrompendo la sua carriera musicale che riprese solo nel 2004 con l’album My Colouring Book che ottenne un grande successo nel Nord Europa.
  • 1992 – esce la raccolta ABBA Gold - Greatest Hits, che ottiene un enorme successo commerciale (ad oggi 26 milioni di copie, è l’album più venduto dagli ABBA).
  • 1999 – il musical Mamma Mia! debutta a Londra, dove ottiene grande successo.
  • 2000 – viene loro proposto di riunirsi per un tour di 100 concerti in cambio di un compenso pari ad un miliardo di dollari, ma rifiutarono "per non deludere i fan".
  • 2001 – gli ABBA vengono insigniti del premio Ivor Novello Award.
  • 2002 – il gruppo entra nel Vocal Group Hall of Fame statunitense.
  • 2005 – la canzone Waterloo viene proclamata miglior canzone concorrente nella storia dell'Eurofestival.
  • 2007 – iniziano le riprese del film Mamma Mia!, con grandi attori come Meryl Streep, Pierce Brosnan e Colin Firth.
  • 2008 – grazie al successo del film, la celebre raccolta Gold - Greatest Hits (uscita nel 1992) ritornò per la quinta volta alla numero 1 in Regno Unito, mentre la colonna sonora del film, Mamma Mia! The Movie Soundtrack, arrivò alla numero uno negli Stati Uniti, ricevendo il disco di platino
  • 2010 – Agnetha Fältskog, dichiara che gli ABBA torneranno nuovamente a cantare insieme per alcuni eventi benefici.
    Secondo la Universal Records, gli ABBA vendettero più 370 milioni di dischi. Negli USA e nel Regno Unito le vendite dei singoli arrivarono rispettivamente a 11 milioni e 10 milioni.
    Gli ABBA non ebbero in Italia il successo che ebbero negli altri paesi. Divennero presto un gruppo di nicchia per appassionati per poi essere riscoperti ed enormemente apprezzati nei decenni successivi.

 


Naviga ora sulle

"Maree Musica"

(clicca sui loghi)