LaFavolaBlu logo

Jose´Carreras musica internazionale biografia discografia collaborazioni concerti info multimedia Jose´Carreras LaFavolaBlu

Jose´Carreras

 

"Josep Carreras" i Coll è nato a Barcellona il 5 dicembre 1946 ed è un tenore spagnolo, molto apprezzato per i ruoli interpretati soprattutto nel repertorio del melodramma verdiano e pucciniano.

Ha raggiunto la fama internazionale anche grazie ai concerti dei Tre Tenori: Luciano Pavarotti, Placido Domingo e, appunto, José Carreras.
 

  • 1954 – compie la sua prima esibizione in pubblico cantando La donna è mobile alla radio nazionale spagnola.
  • 1957 – al Liceu interpreta il ruolo di giovanissimo soprano nell’opera El retablo de MaesePedro di Manuel de Falla e del monello nel secondo atto de La boème.
    In quegli anni, Carreras studia al Conservatori Superior de Música del Liceu dove debutta nel ruolo di Flavio nella Norma. Questa interpretazione colpisce il famoso soprano Montserrat Caballé che lo invita a cantare accanto a lei Lucrezia Borgia di Gaetano Donizetti.
  • 1971 – a 25 anni debutta sul palcoscenico londinese cantando insieme alla Caballé in un’esecuzione da concerto di Maria Stuarda.
  • 1972 – debutta in America come Pinkerton nella Madama Butterfly.
  • 1974 – altri debutti come Duca di Mantova al Staatsoper di Vienna, come Alfredo ne La Traviata al Covent Garden e come Cavaradossi nella Tosca al Metropolitan Opera.
  • 1975 – debutto alla scala come Riccardo in Un ballo in maschera.
    A 28 anni, Carreras ha già un repertorio di 24 opere. Inoltre effettua degli incontri artistici molto importanti, come quello con Herbert von Karajan che lo vorrà per le realizzazione discografica e scenica di molte opere (Aida, Don Carlo, Tosca, Carmen) o quello con Riccardo Muti con cui realizza due incisioni di Cavalleria Rusticana (Carreras, Caballè, Manuguerra, Hamari, Varnay) e I Pagliacci (Carreras, Scotto, Nurmela).

Forma, poi, per diversi anni, un sodalizio artistico e amoroso con il soprano Katia Ricciarelli con cui interpreta e incide Trovatore, Bohème, Tosca, Turandot, La Battaglia di Legnano, I due Foscari, e altre.

Canta anche Calaf che incide con la Caballè e Mirella Freni, diretti da Alain Lombard, Alvaro nella Forza del Destino (alla Scala con la Caballè), Manrico, Radamès (con Karajan a Salisburgo nel 1985) e altri ruoli non adatti alla sua voce che lo porteranno ad un rilevante declino vocale che renderà sempre più difficile l’esecuzione di opere intere.

  • 1987 – al culmine della sua carriera, Carreras si ammala di leucemia da cui riesce a sopravvivere; torna a cantare, ma la malattia dà un grande colpo alla sua voce già usurata.
  • 1988 – fonda un’associazione per finanziare la ricerca contro la leucemia e finalizzata alla registrazione di volontari donatori di midollo osseo.
  • 1990 – i Tre Tenori si esibiscono per la prima volta in occasione della cerimonia di apertura dei Mondiali di calcio a Roma; il concerto era stato pensato per raccogliere fondi per la fondazione di Carreras e come un modo di salutare il ritorno dell’artista nel mondo dell’opera da parte di Pavarotti e Domingo.
  • 2010 – si esibisce in una serie di concerti in location originali: le Guglie del Duomo di Milano (9-12-14 luglio), a Lajatico (25 luglio) con Andrea Bocelli e Zucchero, a Marostica (14 settembre) nella Piazza degli Scacchi.

 

Oltre all'opera, Carreras ha anche cantato generi come la zarzuela (tipica forma di teatro musicale spagnolo).

 

Nella sua vita ha conseguito le seguenti onorificenze:

 

  1. 1991 - Grande ufficiale dell'ordine al merito della Repubblica Italiana.
  2. 1996 - Cavaliere di gran croce dell'ordine al merito della Repubblica Italiana.
  3. Commendatore Ordre des Arts et des Lettres.
  4. Cavaliere della Legion d'onore.
  5. 1999 - Gran decorazione d'onore (ufficiale) dell'ordine al merito della Repubblica Austriaca
  6. Gran croce al merito (commendatore) dell'ordine al merito di Germania.
  7. Medalla d'Or de la Generalitat de Catalunya, giugno 1984.
  8. Premio Principe delle Asturie.
  9. Cruz de Oro del Orden Civil de la Solidaridad Social.

 


Naviga ora sulle

“Maree Musica”

(clicca sui loghi)