LaFavolaBlu logo

Umberto Bindi genova musica italiana storia biografia discografia collaborazione multimedia UmbertoBindi LaFavolaBlu

UmbertoBindi

 
"Umberto Bindi" e’ un cantautore e cantante Italiano.
 

Nato a Bogliasco (Genova) il 12 maggio del 1932 e spentosi a Roma, il 24 maggio del 2003.

Umberto, contribuira’ ad apportare un suo grande contributo al gruppo della scuola genovese dei cantautori (assieme a Gino Paoli, Luigi Tenco, Fabrizio De Andre’).Artisti che rinnoveranno profondamente la musica leggera italiana.

 

E proprio Umberto, si presenta da subito, quello meglio preparato musicalmente, predisposto ad una melodia elegante, sontuosa, che lo avvicinera’ molto ai cantanti in classifica. I testi delle sue canzoni sono scritti da un altro genovese, “Giorgio Calabrese”.
 

Fra i suoi successi maggiori annoveriamo:

 

  • 1959 : “Arrivederci”.
  • 1960 . “Il nostro concerto”, toccante brano con un’introduzione strumentale oltre il minuto.
  • 1961 : “Non mi dire chi sei “, presentata al Festival della canzone italiana di sanremo.
  • 1967 : “La musica e’finita”, scrive questo brano per Ornella Vanoni.
  • 1968 : “Per vivere, brano scritto invece per Iva Zanicchi.Umberto, nel percorso del tempo, deve affrontare non poche difficolta’ nell’ambiente musicale, in parte perche’ i suoi brani sono troppo raffinati e dunque poco richiesti, ma soprattutto a seguito di una sua vergognosa discrimazione, derivata dalla sua scelta omosessuale.
  • 1973 : L’amico e paroliere Giorgio Calabrese, scrive per Umberto un programma sul secondo canale rai tv,intitolato “Con il passar del tempo”, che in realta’ era il titolo del precedente Lp di Umberto. Proprio in questo programma, della durata di 38 minuti, Umberto conversa con Giorgio parlando del suo carattere non proprio “popolaresco”, descrive come ha affrontato la sua vita, ma la conversazione e’ un vero pretesto per presentare alcuni brani del disco.
  • 1975 : La vita di Umberto viene sconvolta dalla tragica e controversa morte dell’amatissima madre, uccisa accidentalmente nella villa di Roma, mentre Umberto era fuori per lavoro.
  • 1976 : Partecipa al programma “Adesso musica” presentando il suo nuovo Lp “Io e il mare” che contiene 4 brani strumentali.In quella circostanza ribadisce al pubblico di non essere un compositore da canzoni bensi da musiche strumentali. Il testo di “Io e il mare” e’ di Bruno lauzi ed Umberto lo esegue al pianoforte.
  • 1986 : Umberto partecipa al programma “Cantautori e….” condotta da Bruno Lauzi sul tema “Il mare” eseguendo “Riviera ed Io e il mare”.
  • 1988 : Invitato al Maurizio Costanzo Show, Umberto in lacrime rivela pubblicamente la sua omosessualita’ e la sua emarginazione negli anni 60 70.

 

  • 1989 : Partecipa al programma Tv “Una rotonda sul mare” condotta da Red Ronnie, dove vince il duello contro lo sfidante, interpretando al pianoforte, con tocco raffinato e nuovo arrangiamento, il brano “Arrivederci”.
  • 1990 : Al festival di recanati, incontra il paroliere e giornalista, Ernesto Bassignano, assieme al quale scrive nuove canzoni.
  • 1996 : Umberto partecipa assieme ai “New Trolls” nel brano “Letti” pubblicando un disco intitolato “Di coraggio non si muore” e prodotto da Renato Zero.
  • 2002: L’ironia della sorte vuole che viva i suoi ultimi anni in assoluta poverta’. La legge che prevede il sostegno agli artisti ariva tardi e, Umberto si spegne nell’ospedale romano “Spallanzani”.
  • 2005: Viene pubblicato il Cd “Il mio mondo …Umberto Bindi” un’antologia contenente brani inediti.

  


 Naviga ora sulle

“Maree Musica”

(clicca sui loghi)

 

 

(Premio Bindi)